11 febbraio 2019

Progetto Educhange: lezioni CLIL in lingua spagnola

A partire dal 14 gennaio 2019, le classi del Liceo hanno accolto José Ciro Cardona, proveniente dalla Colombia e di lingua madre spagnola, che sta svolgendo, attraverso il progetto interculturale "Educhange", attività di volontariato per la valorizzazione della lingua straniera spagnola e dell'intercultura. Nello specifico José, attraverso il metodo CLIL, ha implementato attività didattiche nella propria lingua madre in maniera interattiva, in modo da sviluppare le competenze di ascolto e di comprensione della lingua straniera negli studenti coinvolti. 

José si è dimostrato subito molto preparato e capace di comunicare le sue passioni agli studenti, migliorando la loro padronanza della lingua spagnola. Il Liceo ha predisposto, in accordo con gli insegnanti coinvolti, un calendario delle attività che comprende lezioni interattive in lingua spagnola attraverso metodologia CLIL in scienze naturali e scienze motorie, attività di compresenza e supporto linguistico in spagnolo durante le lezioni dedicate a tale lingua, lezioni pomeridiane volte alla preparazione della certificazione linguistica DELE A2, B1 e B2 e incontri pomeridiani dedicati all'approfondimento di strutture grammaticali e momenti di interazione orale in lingua spagnola.

Durante il suo soggiorno José ha mostrato serietà e professionalità nello svolgimento delle sue attività oltre a entusiasmo e disponibilità, impegnandosi fin da subito anche allo studio della lingua italiana per volontà e curiosità personale.

José ha svolto anche attività di compresenza durante le lezioni mattutine di lingua spagnola nelle classi I, II, III, IV e V tenute della prof.ssa Consuelo Calcagnini, supportando la docente durante le proprie lezioni e tenendo lezioni vere e proprie nelle singole classi sui seguenti argomenti:

Classe I: lezione sulla Colombia e los acentos e lezione dedicata all'introduzione all'uso dei tempi del passato;

Classe II:  lezione sulla Colombia e los acentos e lezione sul racconto Rin rin renacuajo;

Classe III: lezione sulla Colombia e los acentos e lezione su Harry Potter di J. K. Rowling;

Classe IV: lezione sulla Colombia e los acentos e lezione su Gabriel Garcia Márquez e Cien años de soledad;

Classe V: lezione sulla Colombia e los acentos e lezione sull' acentuación.


19/01/2019

Premiazione VI edizione Looking for Talent

Ecco i primi dieci classificati alla VI edizione del concorso Looking for Talent organizzato dal Liceo San Pellegrino! Oggi, durante la premiazione, i ragazzi hanno ricevuto un premio in denaro e una copia del dizionario Zanichelli! Un grande applauso a questi bravissimi ragazzi! 

Ringraziamo inoltre di cuore la casa editrice Zanichelli per il generoso regalo che ci ha fatto.


07/12/2018

Il San Pellegrino accoglie gli studenti australiani con corsi di italiano


Da qualche giorno 17 studenti e tre docenti del Saint Mary Priory Servite College di Perth sono in visita presso il Liceo, seguendo alcune lezioni nelle classi IV e V, e approfondendo la conoscenza della lingua italiana con corsi preparati ad hoc.

Oggi gli studenti di classe IV hanno accompagnato i coetanei australiani per il centro storico di Rimini, facendo da ciceroni in lingua inglese e mostrando le bellezze della città (il Tempio Malatestiano, l'arco di Augusto, il ponte di Tiberio, etc.). 

Ecco il messaggio che le docenti australiane ci hanno mandato, che riassume le attività di questi giorni:

"Seventeen students from Perth have arrived to spend time immersing themselves in the language and culture of Italy. We have been warmly welcomed by the staff and students from FUSP.

Each morning, our students have the opportunity to participate in an intensive language programme offered by the staff and Principal, Signora Vanna Cilla Brown of FUSP. These classes are usually followed by an opportunity to observe authentic Italian school life. In this instance, our Australian students are able to share these experiences with the students from your school in Misano.

It is always a privilege for us, to continue this important Servite relationship and we hope that, each time, our connection becomes stronger".



20/11/2018

I commercialisti spiegano lo spread 

agli studenti del liceo San Pellegrino

Percezione e conoscenza del mondo finanziario del suo rapporto con le persone e la vita di tutti giorni. Un questionario per fotografare le competenze degli studenti e migliorarle. E' partito oggi nel nostro liceo il ciclo incontri educazione finanziaria per giovani, realizzato dall’associazione "My Mind My Investment".

 Valutare e migliorare le competenze dei giovani sul mondo della finanza. Dalla consapevolezza degli strumenti finanziari d’uso comune, il 35% degli studenti di 15 anni è titolare di un conto corrente e il 37% di una carta prepagata (indagine europea PISA), per arrivare alla conoscenza di termini quali azioni, obbligazioni, risparmio gestito o spread. È questo l’obiettivo dell’incontro d’educazione finanziaria, svoltosi oggi, 20 novembre 2018, con gli studenti del biennio superiore del liceo linguistico FUSP San Pellegrino e organizzato dall’associazione italiana di commercialisti, "My Mind My Investement".

Prima degli interventi dei tre relatori - il commercialista Stefano Fabbri, presidente dell’associazione, il suo vice Claudio Botteghi, tutor didattico presso la Scuola di Economia, Management e Statistica di di Rimini e Forlì e Franco Bulgarini, responsabile del settore investimenti dello studio di consulenza aziendale "Skema" di Rimini - agli studenti è stato distribuito un questionario. Strumento costituito da 13 domande chiuse, mirato a identificare il livello di alfabetizzazione economico/finanziaria dei ragazzi. Il questionario sarà nuovamente sottoposto agli studenti la prossima settimana, in modo da misurarne impatto e efficacia. Contestualmente, i ragazzi saranno chiamati a svolgere un breve tema su questi argomenti. I tre lavori considerati più interessanti dal comitato scientifico di "My Mind My Investement", saranno premiati con tre buoni validi per l’acquisto di libri.

"Devo ringraziare la scuola e la sua preside Vanna Cilla per disponibilità e attenzione. Dobbiamo fare molto nel campo dell’educazione finanziaria. Nella UE i nostri ragazzi viaggiano oggi al confine della top ten della competenza finanziaria e sono leggermente inferiori alla media dei 10 paesi ed economie dell’OCSE – spiega Stefano Fabbri – se osserviamo il dato del 2017, nel quale i prodotti di risparmio gestito collocati nel nostro paese hanno superato la soglia dei 2.000 miliardi di euro, quasi il doppio rispetto al 2012, ci rendiamo conto di doverli preparare a affrontare con conoscenza e consapevolezza, al rapporto con il denaro e il suo migliore utilizzo".



15/11/2018

Studenti australiani in visita al San Pellegrino

A partire da mercoledì 5 dicembre il Liceo Linguistico San Pellegrino ospiterà per una settimana 17 studenti e 3 docenti della scuola superiore servitana di Perth, Australia. Gli studenti australiani hanno già iniziato a prendere contatto con i nostri studenti delle classi terza e quarta inviando delle brevi presentazioni ai nostri studenti via mail.

La scuola australiana è entusiasta di questa collaborazione e si sta organizzando da circa un anno per pianificare al meglio ogni attività. Lo studio della lingua italiana è una delle materie curricolari della scuola e questa collaborazione offre l’opportunità di importanti scambi linguistici per entrambi gli istituti. 

Anche i nostri studenti si sono dimostrati particolarmente coinvolti e hanno prontamente risposto ai loro nuovi compagni, inviando brevi messaggi e presentazioni con cui potersi conoscere.

Dal 1958 il college si occupa dell’istruzione e della formazione di studenti e studentesse basandosi sui valori comuni della rete internazionale di scuole servitane, che sono: coraggio, carità, ospitalità, rispetto, giustizia e pietà.

Durante la settimana che trascorreranno al San Pellegrino, sono previste per gli studenti australiani delle lezioni di lingua italiana, alcune lezioni con gli studenti delle classi terza e quarta, una visita alla città di Rimini, una serata con visione di film inglese e aperitivo/cena con gli studenti del San Pellegrino. Sono previste anche diverse attività ludiche insieme ai nostri studenti.



10/11/2018

Visita guidata alla mostra "Courbet e la natura"

 

Sabato 10 novembre 2018 tutti le classi del Liceo hanno visitato la mostra "Courbet e la natura" a Palazzo dei Diamanti a Ferrara, organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara.

Palazzo dei Diamanti ha reso omaggio al grande artista francese Gustave Courbet, padre del Realismo, in occasione del bicentenario della sua nascita, attraverso circa cinquanta tele provenienti dai più importanti musei internazionali.

La mostra racconta la carriera del grande maestro francese approfondendo, in particolare, la sua ampia produzione di paesaggi ed esplorando il suo singolare rapporto con la natura.

La visita alla mostra a Ferrara ha consentito agli studenti di avvicinarsi alla bellezza dell’arte di Courbet, ai suoi paesaggi magistrali, attraverso un’esperienza diretta e vissuta in prima persona, accompagnati da guide molto preparate e condividendo una giornata di scuola diversa dal solito.



08/11/2018

DNA Fingerprinting Lab At Opificio Golinelli

Who said foreign languages and science don’t get along?

The year 5 students of Liceo Linguistico San Pellegrino proved it wrong.

On Thursday, 8th November they visited Opificio Golinelli in Bologna, where they had the opportunity to take part in a four-hour DNA fingerprinting lab.

The lab, which consisted of a theoretical lesson and a chemistry experiment, was completely held in English by a specialist in the field, following the CLIL (Content and Language Integrated Learn-ing) methodology.

During the experiment, the students reproduced the key steps of fingerprinting tests carried out in real research laboratories: digestion with restriction enzymes, electrophoresis and comparison of DNA samples.

The experiment simulated a murder investigation, and the students had to unmask the culprit using the evidence on the crime scene.

It was so captivating that, while working as chemists, some of the students also tried to interpret what the specialist was saying (from English into Italian and vice versa), combining the educational with the pleasurable!