Liceo Linguistico
in evidenza
70 anni di Costituzione

Il Miur consegna a ciascuna studentessa e a ciascun studente una copia del testo della Costituzione.

continua
Esame di Stato 2017-2018

Documento 15 maggio

Si allega il documento del 15 maggio, anno scolastico 2017-2018

continua
Libri di testo

Pubblichiamo l'elenco dei libri di testo del Liceo linguistico San Pellegrino per l'anno scolastico 2018-2019.

continua

Incontro con l'autore

Mercoledì 5 dicembre 2014 gli studenti di classe I e II incontreranno lo scrittore Matteo Cellini, autore del romanzo "Cate, io" pubblicato da Fazi Editore.

cateio

Ci sono tanti “numeri primi”, tante solitudini. Quella di Cate indossa la taglia XXXL. 
"Caterina è una veterana di diciassette anni, che comincia la lotta ogni mattina, entrando nella tortura dei vestiti. Perché Caterina è obesa, e l’unica normalità che conosce è tra le mura di casa, in una famiglia di obesi. Matteo Cellini entra a gamba tesa nella vita di Caterina, e senza sconti ci racconta la sua guerra. Lo fa talmente bene che non è la pietà per Cate quella che ci rimane, ma il rispetto. Rispetto per questa eroina condannata al fuori misura, e rispetto per un autore che la misura – letteraria – invece la conosce bene, con un racconto durissimo e lieve, implosivamente normale e ferocissimamente pieno di tenerezza". 
Dalla prefazione di Alessandra Casella 

Caterina è un’adolescente e vive in un paesino di provincia, Urbania. La sua vita si divide tra liceo e famiglia, come quella di una diciassettenne qualsiasi. Cate però non è come gli altri: è obesa, come tutti i suoi familiari. Una vita di discriminazioni le ha insegnato che il mondo è diviso in “persone” e “non-persone”, a seconda della taglia. Caterina è una “non-persona” che fa uno sforzo sovrumano ogni volta che esce di casa. Il coraggio che sfodera per camminare in pubblico la trasforma in una supereroina: “Cater-pillar”, “Super-Cate”, “Cate-ciccia”; una tutina stretta su un corpo enorme, ingombrante e ridicolo è il segno della sua diversità. 
Convinta che il mondo dei “normali” sia ostile per natura agli obesi, Cate usa tutta la sua intelligenza per anticipare e neutralizzare le cattiverie che gli altri sicuramente le rivolgeranno. Due persone tentano di forzare la solitudine di Caterina: la sua professoressa d’italiano, amica e complice nell’amore per la letteratura, e Anna, compagna di classe a cui Cate ha impietosamente rifilato il nomignolo “annoievole”. Ma c’è dell’altro a terrorizzare Caterina: l’imminente 17 dicembre, giorno del suo diciottesimo compleanno, simbolico giro di boa e passaggio dalla gabbia confortevole della famiglia a un’emancipazione bramata e insieme spaventosa.

Matteo Cellini, nato a Urbino nel 1978, vive a Urbania e insegna lettere in una scuola media. "Cate, io" (Fazi 2013) è il suo primo romanzo con cui vince nel 2013 il Premio Campiello Opera Prima.

Looking For Talent III